Fondazione di Vignola

Grandezze & Meraviglie 2017

XX FESTIVAL MUSICALE ESTENSE

Modena
Ferrara
Sassuolo
Vignola
Villa Sorra
Zocca & Semelano

Grandezze & Meraviglie Festival Musicale Estense celebra quest’anno a Modena città e provincia e a Ferrara i vent’anni di attività, fedele alla musica antica e barocca estense, italiana ed europea. Dal 1998 a oggi Grandezze & Meraviglie ha proposto quasi cinquecento fra concerti, lezioni-concerto, incontri e conferenze esplorando sempre con nuovi programmi l’amplissimo patrimonio della musica di secoli. Si conferma quindi come un festival innovativo, articolato e di prestigio, come testimonia la riassegnazione per il biennio 2017-2018 del prestigioso riconoscimento EFFE - Festival for Europe Label, attribuito alle più prestigiose iniziative culturali del continente che “si distinguono per qualità artistica e impatto significativo a livello locale, nazionale e internazionale”. L’approccio interdisciplinare, i nuovi programmi affidati a musicisti di qualità, la valorizzazione di luoghi ed edifici storico-artistici in cui si svolgono i concerti, evidenziano la ricchezza storico-culturale del territorio e ne valorizzano ulteriormente la valenza turistica culturale. I 29 eventi proposti quest’anno dal direttore artistico Enrico Bellei (concerti, lezioni-concerto, conferenze a Modena, Ferrara, Vignola, Sassuolo, Villa Sorra, Zocca) e le collaborazioni con istituzioni culturali e reti (locali, nazionali e internazionali), rientrano in una prospettiva ad ampio raggio, con alcune focalizzazioni. In particolare i 450 anni dalla nascita di Claudio Monteverdi suscita il tema che accompagna questa edizione: “Io la musica son, ch’ai dolci accenti…”, dal prologo dell’Orfeo, in cui la Musica, resa personaggio, afferma il suo potere di creare emozioni e muovere gli animi, dicendo: “Sò far tranquillo ogni turbato core, Et hor di nobil ira, et hor d’Amore poss’infiammar le più gelate menti”. Saranno soprattutto le conferenze all’università (Modena, I Linguaggi delle arti, Novembre) che declineranno la capacità seduttiva della musica attraverso approcci trasversali e interdisciplinari.

Il Festival è sostenuto dalla Regione Emilia-Romagna, dai Comuni di Modena, Sassuolo e Zocca, dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, dalla Fondazione di Vignola, da BPER Banca e da contributi liberali di privati.

Programma del Festival

I concerti a Vignola

La Sala dei Contrari nella Rocca di Vignola ospita due concerti del Festival 2016

venerdì 29 settembre, ore 21:00
VIVALDI, BACH & PURCELL e i grandi della musica barocca
Ensemble La Vaghezza
Victoria Melik, Mayah Kadish violini
Anastasia Baraviera violoncello
Gianluca Geremia liuto
Marco Crosetto clavicembalo

L’Ensemble internazionale La Vaghezza offre un florilegio di composizioni strumentali settecentesche di autori quali Bach, Vivaldi, Purcell e altri riuniti in un programma festoso e brillante. Si tratta di sonate a tre e fantasie, dove nella coesione dell’ensemble possono primeggiare, a turno, il violino, il violoncello, il liuto, nelle giovani e promettenti mani dell’ensemble La Vaghezza.

La Vaghezza è un ensemble specializzato nell'esecuzione filologica della musica del XVII e XVIII secolo. I cinque musicisti si riuniscono nel 2016 e diventano subito riconoscibili per la loro unità di suono e concezione musicale comune. I membri de La Vaghezza vivono in Inghilterra, Italia e Francia, riunendosi regolarmente e tenendo concerti in tutta Europa. Nel 2016 hanno tenuto un tour musicale nell'Italia centrale, si sono aggiudicati il Primo premio assoluto nel prestigioso concorso internazionale "Maurizio Pratola", si sono esibiti, tra gli altri, presso i festival di musica antica di Bruges e di Utrecht e sono stati scelti come Ensemble Europeo Emergente nel programma EEEmerging, finanziato e supportato da diverse organizzazioni europee. Nella prima parte del 2017 si sono esibiti in una dozzina di concerti, includendo performance sold-out, in importanti festival come il Monteverdi Festival Cremona, PaviaBarocca Festival e la Biennale Mediterraneo a Palermo e hanno goduto delle residenze presso il Ghislieri Musica (Italia) e il Centro Culturale di Ambronay (Francia). La seconda parte della stagione include le esibizioni al Festival d'Ambronay, in ottobre, e nella stagione di Barattelli Musica, all'Aquila, in novembre.

 

martedì 10 ottobre, ore 21:00
VENEZIA VIRTUOSA
Sonate concertate per fiati nella Venezia del primo Seicento
Ensemble Quoniam, direzione Paolo Tognon

Il Seicento veneziano è l’epoca d’oro musicale in cui nasce e si sviluppa la sonata con il virtuosismo strumentale e le composizioni che esplorano le risorse espressive di strumenti altamente agili quali il flauto, il cornetto, il violino. Accanto a questi, l’unico strumento grave fra quelli a fiato in grado di competere è il fagotto (all’epoca denominato dulciana). Il programma presentato da Quoniam presenta musiche di D. Castello, A. Gabrieli, A. Vivaldi, B. Marcello ed è tecnicamente impegnativo e traccia un ideale percorso fra raffinati episodi cantabili e formidabili passaggi ritmicamente arditi. Il risultato è una sorta di duetto teatrale fra una voce strumentale acuta e una bassa, come in una competizione vocale fra cantanti d’opera. Un’occasione per riscoprire il fascino e l’incisività melodica dei compositori che riescono ancor oggi a trasmettere le emozioni sonore dei luoghi veneziani del primo barocco.

Quoniam è un insieme di fagotti rinascimentali (dulciane) così come descritti storicamente nel trattato di Zacconi Prattica di Musica del 1592. Il gruppo è stato fondato da Paolo Tognon, specializzato nello studio filologico dei fagotti storici insieme ad altri musicisti affini nella sensibilità di ricostruzione di un suono raro e fortemente evocativo del Rinascimento. Quoniam, cerca di ricreare la sonorità legata alla vocalità rinascimentale e del primo barocco, con emissioni morbide ed espressive, che le ance doppie possono produrre. L’organico recentemente è adattato anche ad esecuzioni solistiche e/o con l’integrazione del trombone rinascimentale. Dopo aver seguito i preziosi consigli di Livio Picotti, il gruppo si esibisce sia autonomamente con la presenza di un solista vocale nonché in collaborazione con ensemble vocali, quali: De Labyrintho diretto da Walter Testolin, la Cappella Palatina diretta da Giovan Battista Columbro, il Coro Monteverdi  di Crema diretto da Bruno Gini. Quoniam ha suonato per prestigiosi festival e rassegne di musica antica fra cui: il festival  Monteverdi di Cremona, il Festival Grandezze & Meraviglie di Modena, il Festival Lodoviciano di Viadana, Musica e Poesia a S. Maurizio di Milano, il festival Musica Antiqua di Martinengo, Festival di Musica antica di Magnano, festival Musica Cortese di Gorizia, Musica e Spiritualità a Venezia, presso il Museo Museo Città della Musica di Parma in occasione delle celebrazioni del quarto centenario della morte di Claudio Merulo (2004) nonché più volte per la Diocesi di Crema in complessi progetti  policorali dedicati alla musica sacra di Francesco Cavalli, eseguiti anche presso la  Cattedrale di Canterbury diretti da B. Gini. Speciali eventi musicali sono stati loro commissionati in Germania: dallo Staatlichen Istituts Fur Musikforschung Preussischer Kulturbesitz (in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Berlino) nell’ambito della rassegna Alte Musik Live presso il MusikistrumentenMuseum di Berlino, nonché per il Frankischer Sommer Festival di Norimberga. Nel 2017 si esibiscono al Festival Echi Lontani di Cagliari, al Festival dell’Ascensione 2017 di Milano. Sono stati invitati anche alla trasmissione radiofonica loro dedicata dalla RAI Radio3 “Piazza Verdi”.

***

Biglietti:
intero: € 13,00
ridotto A: € 10,00
ridotto B: € 5,00
 
Intero: dai 26 ai 64 anni
Ridotto A: oltre i 65 anni, soci Associazione Musicale Estense, soci Touring Club, soci FAI, abbonati Teatro Comunale L. Pavarotti (Modena), abbonati Teatro Fabbri (Vignola), disoccupati e cassaintegrati
Ridotto B: dai 15 ai 25 anni, studenti universitari, allievi Istituto Vecchi/Tonelli, allievi del Conservatorio Frescobaldi di Ferrara
Gratuito: fino a 14 anni, n. 1 accompagnatore per gruppi di almeno 10 persone paganti

Biglietteria
sul luogo 30 minuti prima dell’inizio del concerto
biglietteria online: www.grandezzemeraviglie.it/ticket-online

Prevendita
Modena - LaFeltrinelli, via Cesare Battisti 17
Sassuolo - URP/UIT, piazza Garibaldi 56
Vignola - Rocca, piazza Contrari 4

Informazioni e prenotazioni
Grandezze & Meraviglie
Via Nazario Sauro 54, 41121 Modena
tel. 059 214333 / 345 8450413
info@grandezzemeraviglie.it