Fondazione di Vignola

Grandezze & Meraviglie 2016

XIX FESTIVAL MUSICALE ESTENSE 2016

Modena
Ferrara

Sassuolo
Vignola
Villa Sorra
Zocca

28 agosto - 4 dicembre 2016

Il più importante Festival di musica antica della Regione Emilia - Romagna giunge alla sua diciannovesima edizione. Promosso dai Comuni di Modena e Ferrara, Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, Fondazione di Vignola ed enti territoriali di pertinenza, vede la collaborazione di svariate istituzioni culturali locali, italiane e straniere e si tiene sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica.
Grandezze & Meraviglie Festival Musicale Estense 2016 torna con 23 concerti da agosto a dicembre; intende continuare la sua missione di valorizzare la musica e la cultura dei secoli scorsi in sinergia con la contemporaneità, con un taglio interdisciplinare. Ai concerti verranno affiancate anche quest'anno diverse attività collaterali culturali e formative, molto spesso rivolte ai giovani: incontri con le scuole, masterclass, collaborazione con i grandi centri di formazione italiani e stranieri.

Programma del Festival

conceti a VIGNOLA

La Sala dei Contrari nella Rocca di Vignola ospita due concerti del Festival 2016.

Sabato 1 ottobre, ore 21:00
SINFONIE

di Alessandro Stradella (1639-1682)
ESEMBLE ARTE MUSICA, direzione Francesco Cera

Grandezze & Meraviglie propone un concerto dedicato alle sinfonie a due violini e basso continuo di Alessandro Stradella, con l’Ensemble Arte Musica. Si tratta di autentici capolavori caratterizzati da una notevole varietà di stili, dalla fuga a movimenti di danza, dallo stylus fantasticus agli adagi cantabili, che fanno di queste opere ancora poco conosciute delle autentiche rivelazioni.

I manoscritti su cui è basato il concerto provengono da Torino e Modena e fanno presupporre che non siano nate come opera completa ma ognuna indipendente. Il nome “sinfonie” deriva dal fatto che alcune di queste furono utilizzate da Stradella come sinfonie di oratori (“La Susanna” per esempio), o come introduzione alle cantate (ad esempio “Esule delle sfere”; “Furie del nero tartaro”) e sono costruite attraverso il contrasto tipico dell’opera (alternanza di frammenti di carattere figurativo e descrittivo da frenetici a meditativi).

Alessandro Stradella, noto soprattutto come compositore di grande genio nell’ambito della musica vocale e specificamente di Oratori, è stato anche un sorprendente anticipatore della musica strumentale del suo tempo, utilizzando probabilmente per primo il Concerto Grosso in diverse sue composizioni sia oratoriali che profane. Fin dalle opere vocali (cantate, opere, oratori) si nota l’interesse di Stradella per la musica
strumentale, con uso di complessi organici comprendenti concertino (soli) e concerto grosso (tutti).
I brani presentati in questo concerto, di stile cameristico, appartengono al genere della Sonata a trio oggi nota soprattutto attraverso l’opera di Corelli.

Francesco Cera e L'Ensemble Arte Musica
Francesco Cera, bolognese, ha studiato organo e clavicembalo sotto la guida di Luigi Ferdinando Tagliavini e di Gustav Leonhardt. Oltre agli strumenti storici a tastiera, Cera estende il suo interesse alla musica vocale e strumentale del periodo barocco. Dal 1991 al 1994 ha fatto parte dell’ensemble Giardino Armonico e dal 1997 dirige l’Ensemble Arte Musica, col quale esegue repertorio vocale italiano dai madrigali di Gesualdo alle cantate del Settecento.
Fondato e diretto da Francesco Cera, l’Ensemble Arte Musica esegue il vasto repertorio vocale italiano
del periodo barocco, dal madrigale alla cantata e alla musica sacra. Dopo aver esordito nel 1997 al Festival delle Fiandre a Bruges, l’etichetta Tactus ha pubblicato una loro incisione di musiche sacre inedite del compositore seicentesco Colonna, riscuotendo il plauso generale della critica.
In formazione puramente strumentale, l’Ensemble Arte Musica ha realizzato la prima incisione integrale delle Sinfonie a due e a tre strumenti di Alessandro Stradella, uscita nel 2015 per l’etichetta Brilliant Classics.

Venerdì 21 ottobre, ore 21:00
SETTECENTO FURIOSO 
Ariosto in Antonio Vivaldi e Georg Friedrich Handel
Valentina Satta, soprano  
Candida Gulda, contralto 
ENSEMBLE I MUSICALI AFFETTI, Violino di concerto Fabio Missaggia

Grandezze & Meraviglie in occasione dei 500 anni dell’Orlando furioso presenta il concerto Settecento Furioso, con musica vocale e strumentale delle opere di Handel (Orlando, Alcina) e Vivaldi (Orlando Furioso) incentrate sul poema ariostesco. Attraverso una carrellata di arie vocali e musiche strumentali si renderà testimonianza del successo plurisecolare dell’Orlando Furioso, di cui si celebrano i 500 anni dalla prima pubblicazione datata Ferrara - 22 aprile 1516. Le vicende tumultuose, gli intrighi amorosi, le magie, le follie, gli incantesimi e le battaglie furiose sembrano fatte apposta per l’opera barocca e tutte le sue meraviglie teatrali. Non è un caso dunque che il poema di Ariosto abbia ispirato librettisti e musicisti barocchi a partire dal primo Seicento. La turbinosa passione tra Angelica e Medoro, la pazzia e il furore di Orlando, l’amore infelice di Dorinda, le bizzarrie di Morgana e le infernali magie di Alcina sapranno suscitare ancora nell’ascoltatore di oggi grandi emozioni.
Alcuni tra i più acclamati interpreti del Settecento hanno reso indimenticabili i personaggi dell’epopea ariostesca, come il grande divo Francesco Bernardi detto il Senesino, uno dei castrati più osannati d’Europa e celebre Orlando nella prima dell’omonima opera di Händel nel 1733 al King’s Theatre di Londra.
Due saranno le cantanti, il soprano Valentina Satta, e il contralto, Candida Guida, che sulla scena interpreteranno tutti questi personaggi così diversi; del resto è proprio questo lo spirito dell’opera barocca: tutto e il contrario di tutto, magari “en travesti”. Questo progetto è anche legato alla X edizione del Concorso internazionale di canto barocco “Premio Fatima Terzo” che ha visto vincitrici le interpreti vocali. L’Orchestra Barocca del Veneto I Musicali Affetti è diretta da Fabio Missaggia al violino barocco.

Il Concerto avviene in concomitanza con due importanti mostre dedicate al capolavoro di Ariosto: nella Rocca di Vignola: Cavalieri, viandanti e chimere sculture in rame di Sara Bolzani e Nicola Zamboni ispirate alle poetiche energie vitali dell'Orlando Furioso e alla pittura italiana del Quattrocento (Ingresso gratuito) e a Palazzo dei Diamanti a FerraraOrlando Furioso 500 anni. Cosa vedeva Ariosto quando vedeva gli occhi : accesso a prezzo ridotto chi esibisce una tessera associativa, biglietto o abbonamento a Grandezze & Meraviglie 2016.

Valentina Satta, nata a Nuoro, ha iniziato nel 2006 gli studi musicali nella sua città proseguendoli poi a Sassari dove si è diplomata in Canto lirico nella classe di Maria Mastino. Attualmente frequenta il Biennio specialistico presso il Conservatorio B. Maderna di Cesena sotto la guida del soprano Roberta Invernizzi. Dal 2011 svolge attività concertistica con diverse formazioni cameristiche. Nel 2012 ha eseguito come solista la Missa Brevis Kv 194 e i Vespri Solenni Kv 321 di W. A. Mozart, nel 2013 il Gloria di Vivaldi e il Magnificat di M. A. Charpentier e nel 2014 il Requiem di G. Faurè. Nel 2016 ha conseguito il secondo premio al X Concorso Internazionale di Musica antica Fatima Terzo di Vicenza.

Candida Guida, nata in Campania si è diplomata al Conservatorio di Salerno sotto la guida di Emma Innacoli. Ha proseguito gli studi di perfezionamento all’Accademia Chigiana di Siena, al Mozarteum di Salisburgo, all’Accedemia Rossiniana di Pesaro e all’Accademia del Belcanto Rodolfo Celletti di Martina Franca. Nel 2008 ha conseguito il diploma accademico di secondo livello in canto, sotto la guida di Raina Kabaivanska, presso l’Istituto Vecchi-Tonelli di Modena e nel 2012 si è laureata con Antonio Florio in prassi esecutiva del canto barocco presso il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli. Nel 2015 è stata ammessa ai Corsi di Alta Formazione del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto. Tra i concorsi vinti ricordiamo il primo premio al concorso internazionale Francesco Albanese e il primo premio al concorso Belvedere di San Leucio, entrambi nel 2010, e il premio Fatima Terzo nel 2016.

Fabio Missaggia e i Musicali Affetti, allievo di G. Guglielmo, si diploma al Conservatorio di Vicenza quindi in violino barocco con Enrico Gatti presso la Scuola Civica di Milano. Prosegue poi gli studi musicologici presso l’Università di Cremona e segue vari stage al Conservatorio dell’Aja. Dirige dal 1997 il Festival Spazio & Musica, da lui ideato, con lo scopo di valorizzare i tesori artistici architettonici di Vicenza e insegna violino barocco nel conservatorio della stessa città. Ha fondato nel 1997 “I Musicali Affetti” con l’obiettivo di riunire musicisti italiani e stranieri che si dedicano allo studio e all’esecuzione di musica antica con strumenti originali, avendo alla base lo studio delle fonti antiche. I Musicali Affetti si esibiscono regolarmente nella straordinaria cornice del Teatro Olimpico di Vicenza e tengono concerti in Italia e all’estero. A giugno, con notevole successo di critica, è stato pubblicato per la Tactus il dvd dal titolo Biagio Marini & Antonio Vivaldi a Vicenza, per la ORF (radio classica austriaca) la prima esecuzione in tempi moderni della cantata La Gloria, Roma e Valore di G.L. Lulier e per la Brilliant Classics il CD Alle figlie del Coro con musiche inedite di N.A. Porpora.

  Biglietto Abbonamento 8 concerti (Modena) Abbonamento 4 concerti (Ferrara) Abbonamento Passepartour
Intero € 13,00 € 60,00 € 40,00 € 100,00
Ridotto A € 10,00 € 50,00 € 28,00 € 80,00
Ridotto B € 5,00 € 25,00 € 12,00 € 45,00

Concerti del 2 e 3 dicembre 2016 Biglietto unico € 5,00

Gli abbonati hanno i posti riservati.
Intero: dai 26 ai 64 anni
Ridotto A: da 65 anni, soci Associazione Musicale Estense, soci Touring Club, abbonati Teatro Comunale Pavarotti (Modena), abbonati Teatro Fabbri (Vignola), disoccupati e cassaintegrati.
Ridotto B: dai 15 ai 25 anni, studenti universitari dell'Istituto Vecchi/Tonelli.
Gratuito fino a 14 anni, n. 1 accompagnatore per gruppi di almeno 10 persone pagati

Biglietteria 

Sul luogo del concerto mezz'ora prima dell'inizio dello spettacolo

Prevendita 
Modena: Libreria Feltrinelli, via Cesare Battisti 17 - tel. 059 222 868
Ferrara: Teatro Comunale, Corso Martiri della Libertà 5 - tel. 053 220 2675
Vignola: Rocca, Piazza dei Contrari 4 - tel. 059 775 246
Sassuolo: URP/UIT, Piazza Garibaldi 56 - tel. 053 618 44801

Informazioni e prezzi 
tel. 059 214 333 - 345/845 04 13
info@grandezzemeraviglie.it - www.grandezzemeraviglie.it