Fondazione di Vignola

Accadde in Rocca 2007

 

 Spettacolo della Compagnia teatrale Koiné, prodotto dalla Fondazione di Vignola,  nella Rocca  e  sulla Rocca, per vivere non da spettatore, ma da protagonista, venti minuti di storia veramente accaduti nel 1458.

Rocca di Vignola
Piazza dei Contrari

11 – 12 – 13 – 19 - 20 aprile        
matinée per le scuole ore 10:30      
rappresentazione serale ore 21:00

21 - 22 aprile
rappresentazione pomeridiana ore 16:00
rappresentazione serale ore 21:00

Il testo che stai leggendo è stato scritto per prepararti alla visione della performance teatrale ACCADDE IN ROCCA
Questo non è spettacolo da sipari, poltrone prenotate e luci di sala, non si vedono scenografie che imitano oggetti o fondali di panorami dipinti, e anche gli attori fingono con discrezione.

Leggi dunque, con attenzione, le norme che dovrai seguire per fruire correttamente dell’evento.

  • Se vuoi assistere a questo spettacolo, presentati in Piazza dei Contrari in uno dei giorni e negli orari indicati su questo pieghevole. Lì verrai dotato di una radio portatile e, dal momento in cui avrai indossato le cuffie, non fare resistenza e abbandonati al flusso.
  • Indossa comode scarpe da passeggio: l’evento è dislocato in vari luoghi all’interno della Rocca di Vignola. Salirai e scenderai i piani della Rocca, camminerai la sua Storia.
  • La fruizione dello spettacolo prevede che tu venga guidato da voci suadenti che avranno il compito di trasformarti in un personaggio del 1458, dandoti le coordinate spaziali, temporali e tematiche dell’evento.
  • Per  aiutarti ad immedesimarti nella parte, potrai ricevere abiti consoni al tuo ruolo. Diventerai a tutti gli effetti parte attiva nella performance drammatica.

Racconto teatrale dei preparativi, materiali e spirituali, messi a punto per la visita del Duca Borso d’Este e del Duca di Mantova alla Rocca di Vignola il 29 luglio 1458.

Si tratta di uno spettacolo itinerante che vuole raccontare ciò che simultaneamente successe nella Rocca di Vignola negli ultimi venti minuti che precedettero l’arrivo di Borso d’Este.
I cinque piani della Rocca, che corrispondono anche a cinque diverse visioni del mondo, magicamente si ripopolano con gli attori e gli spettatori, che incarnano le differenti anime della società dell’epoca: un coro di voci, un brulicare di gente che collabora e si diverte per rivivere tutti insieme l’emozione di un lontano giorno del 1458.

Note di Regia

Le scene agiranno tutte insieme come le note di un accordo: il rigo musicale saranno i cinque piani  della Rocca, che suoneranno tutti simultaneamente.

Sotterranei
Nei sotterranei/dispensa c’è il popolo: un gran trambusto di cuochi, fornai, norcini, ortolani e sguatteri: stanno preparando il  più sontuoso banchetto degli ultimi anni.

Piano Terra
Il piano terra  è  stato  preparato il giorno precedente l’arrivo del Duca. Si vedono gli stendardi con gli stemmi e ad aspettare c’è la famiglia dei Contrari, il Consiglio Generale al completo, i due Massari, i Saltari, gli Arginieri, il notaro, l’avvocato e anche qualcuno del popolo.

Primo Piano
Il primo piano è gremito di donne: dame e cameriere. Stanno rifinendo le camere che ospiteranno i duchi e il loro seguito.

Secondo Piano
Al secondo piano aleggia un buon profumo di erbe aromatiche. Il tanfo incrostato nei locali destinati agli armigeri è stato cancellato dal passaggio del farmacista che ha bruciato timo, rosmarino e santoreggia. I soldati, puliti e lucidi, sono tutti  presenti, ma sanno che i duchi e i principi che hanno soggiornato nella Rocca, non sono mai saliti fino ai loro alloggi. L’ambiente è quindi tranquillo, in molti riposano coricati sui pagliericci e gli altri, in piedi o seduti, parlano o giocano i giochi dell’epoca. Irrompe il comandate e urla che, contrariamente alle aspettative, il duca salirà perchè vuole parlare alla truppa.

Camminamenti
I camminamenti sono deserti. Ci sono solo gli spettatori che, attraverso la radio che indossano, vengono invitati da una voce invisibile ad osservare il paesaggio vignolese che si manifesta nelle quattro direzioni dei camminamenti. Il paesaggio evocato e descritto non sarà però l’esistente, ma quello che c’era nel 1458: la cittadina con intorno l’armonico rapporto tra fiume, boschi e campi coltivati.

La Compagnia

La Compagnia teatrale Koiné ha deciso di caratterizzare il proprio lavoro agendo al di fuori degli spazi omologati dei teatri. Ciò che viene normalmente rappresentato non è un evento esterno trasferito in contesto insolito, ma il territorio stesso in cui si agisce, con la sua comunità, la sua storia e le sue caratteristiche, utilizzando il linguaggio specifico e le professionalità del teatro.
L’atteggiamento dei soggetti coinvolti diventa debole e permeabile alle informazioni che giungono dal contesto; l’attività drammaturgica conseguente coniuga tali elementi con testi creativi, utilizzando strumenti comunicativi prettamente teatrali.
Il pubblico coinvolto varia a seconda dei contesti e nella maggior parte dei casi si tratta di persone che non hanno relazioni professionali con il settore teatrale e che raramente frequentano le sedi tradizionali di rappresentazione. Il lavoro di Koiné si rivolge a tutti, indistintamente: studenti, cittadini, passanti, anziani, turisti...

Una produzione Fondazione di Vignola
Compagnia teatrale Koiné
Regia e scenografie di Silvio Panini
Ideazione Centro di Documentazione Fondazione di Vignola
Testi di Silvio Panini in collaborazione con Paolo Pagliani e Hendry Proni
Musiche originali Tiziano Popoli
Costumi di Loredana Averci
Debutto 11 aprile 2007, Rocca di Vignola, Vignola.

* * *

Biglietti
€ 7,00 intero - € 5,00 ridotto
Hanno diritto alle riduzioni i giovani di età inferiore ai 29 anni
e le persone oltre i 60 anni.

Prevendita biglietti
Rocca di Vignola Piazza dei Contrari, 4
dal 3 aprile, dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 17,30. Lunedì chiuso

Biglietteria
Rocca di Vignola - Piazza dei Contrari, 4
rappresentazione pomeridiana: dalle ore 15:00
rappresentazione serale: dalle ore 20:00

A spettacolo iniziato non sarà consentito l’ingresso alla Rocca.

La Fondazione di Vignola, organizzatrice ed ospitante dell’evento, vista la conformazione e la struttura della Rocca e in particolare di scale, sale e camminamenti, raccomanda ai partecipanti di seguire scrupolosamente le indicazioni che riceveranno da parte della regia di non allontanarsi dai percorsi dei gruppi e di prestare la massima attenzione nel corso dello spettacolo e dei trasferimenti da una scena all’altra.

Per prenotazioni e informazioni
Tel.: 059 77 52 46
E-mail: rocca@fondazionedivignola.it